Demucrazia participativa

Ci vole ch’ella sia a nostra amministrazione simule à una casa di cristallu induve ognunu puderà vede ciò chì si

passa. Ogni scurezza misteriosa favurisce l’arbitrariu di u putere è intrattene a diffidenza di u populu.

Pasquale Paoli 

[Corse]

Ci vole ch’ella sia a nostra amministrazione simule à una casa di cristallu induve ognunu puderà vede ciò chì si

passa. Ogni scurezza misteriosa favurisce l’arbitrariu di u putere è intrattene a diffidenza di u populu.

Pasquale Paoli 

Da pudè decide, impegnà si è sprime si

Vi prupone a Cità d’investisce vi di manera cuncreta in a vita lucale. Hè cusì chì a municipalità favurisce a discussione publica, cù a creazione di una delegazione incaricata di a messa in opera di i Cunsigli di Quartieri chì sò incuragiti è ascultati.Ma dinù rispettendu l’uppusizione, i so diritti è e so prerugative, assicurendu a so raprisentazione in ogni cummissione è urganisimu di a Cità di Bastia. Elaburendu un prugettu di e-amministrazione è di acessu liberu à l’infurmazione municipale, ma dinù arnesi da impegnà i citadini cù a definizione d’arnesi paritarii da gestisce a vita notturna.

Da fà la campà a demucrazia participativa, per ogni scelta è decisione

Hè statu custituitu u serviziu di a Demucrazia Participativa dapoi u 1mu di settembre, si hè strutturatu è urganizatu. Si trova u serviziu in a Casa Cumuna. Hè cumpostu di un’incaricata di missione, di una persona incaricata di u sviluppu di i prugetti sottu à a respunsabilità di l’affari generali è di un elettu cunsigliere delegatu.

Mentre un periudu di 8 mesi, saranu assuciati à u serviziu, 4 giovani, da andà à scuntrà l’abitanti. L’obbiettivu di stu serviziu hè di creà istanze cullettive participative incù l’abitanti di a cità di Bastia chjamate i cumitati di quartieru.

 

Infurmà è sensibilizà l’inseme di a pupulazione ingiru à u modu di guvernà, vulsutu da a maiurità nova, sarà u primu travagliu di u serviziu. Sei scontri citadini sò previsti trà u 18 di nuvembre è u 18 di dicembre, in i sei anziani cantoni di a cità. Dopu compii sti scontri, si hà da avvià u serviziu ver’di a custruzzione cullettiva di cumitati di quartieru da u mese di ghjennaghju. Apprunterà dinù una festa participativa federativa.

Da pudè decide, impegnà si è sprime si

Vi prupone a Cità d’investisce vi di manera cuncreta in a vita lucale. Hè cusì chì a municipalità favurisce a discussione publica, cù a creazione di una delegazione incaricata di a messa in opera di i Cunsigli di Quartieri chì sò incuragiti è ascultati.Ma dinù rispettendu l’uppusizione, i so diritti è e so prerugative, assicurendu a so raprisentazione in ogni cummissione è urganisimu di a Cità di Bastia. Elaburendu un prugettu di e-amministrazione è di acessu liberu à l’infurmazione municipale, ma dinù arnesi da impegnà i citadini cù a definizione d’arnesi paritarii da gestisce a vita notturna.

Da fà la campà a demucrazia participativa, per ogni scelta è decisione

Hè statu custituitu u serviziu di a Demucrazia Participativa dapoi u 1mu di settembre, si hè strutturatu è urganizatu. Si trova u serviziu in a Casa Cumuna. Hè cumpostu di un’incaricata di missione, di una persona incaricata di u sviluppu di i prugetti sottu à a respunsabilità di l’affari generali è di un elettu cunsigliere delegatu.

Mentre un periudu di 8 mesi, saranu assuciati à u serviziu, 4 giovani, da andà à scuntrà l’abitanti. L’obbiettivu di stu serviziu hè di creà istanze cullettive participative incù l’abitanti di a cità di Bastia chjamate i cumitati di quartieru.

Infurmà è sensibilizà l’inseme di a pupulazione ingiru à u modu di guvernà, vulsutu da a maiurità nova, sarà u primu travagliu di u serviziu. Sei scontri citadini sò previsti trà u 18 di nuvembre è u 18 di dicembre, in i sei anziani cantoni di a cità. Dopu compii sti scontri, si hà da avvià u serviziu ver’di a custruzzione cullettiva di cumitati di quartieru da u mese di ghjennaghju. Apprunterà dinù una festa participativa federativa.