Cullezzione

Hè incaricata, a Direzzione di u Patrimoniu, di gestisce è di mantene l’inseme di e cullezzione storiche è artistiche di a Cità di Bastia, fora di quelle chì dipendenu di u museu municipale. E missione ch’ella cunduce sò : l’inventariu, a cunservazione è u ristoru, a valurisazione è a sparghjera di l’inseme di u patrimoniu mubigliare è immubiliare ch’elli tenenu l’edifizii civili è religiosi appartenendu à a cità.

- Allargà a fiura, .JPG 397Ko (fenêtre modale)

L’opere cunservate inde l’edifizii religiosi sò ricche è diverse, riguardanu l’inseme di e categurie di l’arte belle è di l’arte decurative : pittura (nant’à tela, legnu, munumentale), scultura (legnu, marmaru o stuccu), legnameria, ebbanisteria, funderia, panni liturgichi, ghjuvelleria, ecc.

L’inventarii fatti in questi l’edifizii anu permessu di publicà dui libri, in vendita à u museu municipale di arte è di storia : hè cunsacratu unu à e pitture, sò 85, prisente ind’e chjese di Bastia, l’altru à i so 374 ogetti di ghjuvelleria.

Quant’è l’altre cullezzione, quelle di u palazzu Caraffa sò dinù elle varie assai. I ritratti di l’antenati da u XVIIu fin’à u XIXu seculu, e rote è i vestiti da u XVIIIu fin’à u XIXu seculu, a mubiglia, l’ogetti di a vita cutidiana, i libri, l’archivi è e 1500 è più futugraffie di Tito de Caraffa (testimugnanza di Bastia è di a Corsica mentre a « Belle Epoque ») anu cunnisciutu travagli di ristoru è li sò state cunsacrate mostre à nant’à tematiche diverse cum’è a moda o i principii di a futugraffia…

Di manera regulare sò arricchite e cullezzione di a Cità, per via di acquisti o di doni di ogetti è di opere fatti da particulari, chì venenu à cumplettà è à illustrà a storia di Bastia longu i seculi.